Cinquemila euro per una mascherina anti-coronavirus non sicura. A mettere in vendita online migliaia di articoli per proteggersi dal virus – efficaci, ma che non garantiscono una protezione totale dal Covid-19 – sono stati alcuni “furbetti”, 20 persone denunciate per “frode in commercio”, un reato che prevede fino a due anni di carcere. Mentre proseguono gli accertamenti delle forze dell’ordine in varie regioni, e alcuni risultati si stanno registrando dopo gli esposti del Codacons.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata