Lodi. Tanti i contatti avuti dal 38enne prima del ricovero. Solo sabato, dopo un corso di primo soccorso con la Croce Rossa aveva partecipato ad una gara podistica e ad una partita di calcio. In via precauzionale la produzione si ferma alla Unilever, dove lavorano oltre 550 persone, e verranno sottoposti a tampone i lavoratori entrati in contatto direttamente con il collega 38enne che ora versa in gravi condizioni, anche se sembra in via di miglioramento. Intanto dal Pirellone l’assessore al Welfare Giulio Gallera ha fatto il punto della situazione, indicando a sei il numero dei contagi totali in Lombardia, 5 dei quali in gravi condizioni. L’invito ai cittadini di Codogno, Castiglione d’Adda e anche Casalpusterlengo è a non uscire ed evitare contatti. Chi avesse sospetti sintomi del virus è invitato a non recarsi in ospedale ma a chiamare il 112. Intanto a livello nazionale si sta ipotizzando la messa a disposizione di strutture militari per ospitare i soggetti in quarantena. Per adesso in Lombardia circa un centinaio.

Susanna Grillo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata