Un mese fa, il 21 febbraio, è entrato il primo paziente positivo nell’Ospedale Civile di Brescia, uno degli epicentri del Covid-19. Ad oggi sono stati accolti e curati 1700 pazienti. I pazienti dimessi guariti sono stati 240; i pazienti in isolamento domiciliare sono 250; altre 200 persone sono state trasferite in altre strutture cittadine o lombarde. I decessi sono stati finora 174. Oggi, 21 marzo, inizio di primavera e festa di San Benedetto, nel nosocomio son ricoverati oltre 800 pazienti, di cui 130 ancora nelle strutture di Pronto Soccorsp e nelle aree di accoglienza di pre-ricovero. Oltre Brescia, anche Montichiari ha aperto un luogo di pre-ricovero di 30 posti letto. I dati sono stati forniti in una lettera inviata a tutti i dipendenti e collaboratori della ASST Spedali Civili per ringraziarli dello straordinario lavoro portato avanti in questo mese in trincea.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata