Brescia In meno di un mese ha mutato radicalmente l’organizzazione logistica e operativa interna. L’Istituto Ospedaliero Poliambulanza di Brescia,come altri nosocomi della zona, ha risposto con prontezza ad un’emergenza sanitaria epocale: gli interventi chirurgici, i ricoveri e tutte le attività ambulatoriali procrastinabili sono sospesi, come tutte le attività private. In questo modo, si sono liberate risorse umane, posti letto e attrezzature destinate completamente all’emergenza Coronavirus. Si tratta di 435 posti letto, di cui 68 di terapia intensiva e 70 di Osservazione Breve Intensiva in Pronto Soccorso. Prima dell’emergenza i posti letto di terapia intensiva erano 16. Una capacità di rispondere alla pandemia encomiabile anche se le difficoltà per gli operatori sono ancora troppe.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata