Piacenza. I dati nel Piacentino continuano ad essere pesanti: il 39 per cento dei morti in Emilia Romagna è di Piacenza. E un positivo su quattro proviene sempre dalla città piacentina. Un tributo molto alto di vite e di ammalati quello che Piacenza sta pagando all’epidemia da Coronavirus che da poco più di un mese ha cambiato tutto. Gli ospedali continuano ad essere in sofferenza e anche Cosimo Franco, direttore di Pneumologia dell’Ausl, lancia un appello. E’ allarme anche nelle case di riposo della città: i contagi da coronavirus sono esplosi anche in queste strutture con esiti purtroppo drammatici, in particolare alla Fondazione Madonna della Bomba, con oltre venti decessi nell’ultimo mese. Quattro sono sicuramente riconducibili al Covid-19 perché erano stati sottoposti al tampone. Per gli altri l’eventuale presenza del virus potrebbe aver fatto precipitare situazioni già compromesse.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata