E’ risultato positivo al coronavirus l’assessore regionale allo Sviluppo sostenibile Alessandro Mattinzoli. Ricoverato agli Spedali Civili di Brescia, Mattinzoli ha la febbre alta, come ha confermato anche il governatore Attilio Fontana, ma non sarebbe in terapia intensiva e chi ha potuto sentirlo in queste ore lo definisce “tranquillo”. Esponente di Forza Italia, nato nel 1959 a Desenzano del Garda (Brescia), Mattinzoli è un imprenditore turistico e della ristorazione molto attivo sul territorio, occupandosi di industria, imprese, artigianato, commercio e fiere. Giovedì scorso ha partecipato a una conferenza stampa nell’auditorium di Palazzo Lombardia per fare il punto sulla situazione del coronavirus, accanto al vicepresidente della Regione Fabrizio Sala e agli assessori Giulio Gallera (Welfare) e Davide Caparini (Bilancio), dopo la decisione di Fontana di auto-isolarsi per la positività al Covid-19 di una sua collaboratrice. Dalla Regione assicurano però che Mattinzoli non ha mai partecipato alle riunioni dell’Unità di crisi, attivata in Regione per affrontare e contenere i contagi. Intanto, come previsto per gli operatori di pubblica utilità, tutta la Giunta lombarda si è sottoposta ai test di accertamento, così come lo staff dell’assessore. I risultati sono attesi per questa sera. La notizia della positività di Mattinzoli ha fatto saltare la visita nella zona rossa del Basso Lodigiano e Cremona per gli assessori regionali al Welfare e alla Protezione civile Giulio Gallera e Pietro Foroni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata