Angelo Borrelli, capo della protezione civile, ha firmato un’ordinanza per la dematerializzazione delle ricette mediche, con l’attribuzione di un codice; i cittadini, quindi, non dovranno più andare da un medico di base o da un pediatra di libera scelta ma avranno un codice in farmacia per ritirare i farmaci. Il codice sarà inviato via email o con messaggio sul telefono. Il provvedimento è volto a limitare gli spostamenti e ridurre la diffusione del virus Covid-19. In farmacia sarà necessario mostrare il codice fiscale. Questo tipo di meccanismo vale anche per molti farmaci per i quali era prevista sinora la ricetta rossa cartacea, i cosiddetti farmaci “in distribuzione per conto” come, ad esempio, gli anticoagulanti orali prescritti dai medici di medicina generale in base al piano terapeutico dello specialista. Per i pazienti che hanno già attivato, invece, il Fascicolo sanitario elettronico è sufficiente mostrare in farmacia, direttamente dal proprio smartphone, il simbolo del bar code della ricetta.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata