Alcuni gruppi sanguigni potrebbero essere più vulnerabili al Coronavirus, in particolare il gruppo A. Lo rivelerebbe una ricerca cinese portata avanti dalla Southern University of Science and Technology di Shenzhen. Alla conclusione si sarebbe arrivati dopo aver analizzato campioni di sangue di 2.173 pazienti positivi al Covid-19 in tre ospedali nelle città cinesi di Shenzhen e di Wuhan e confrontandoli con i dati di 3.694 persone sane sempre residenti nelle medesime città. Chi, invece, è di gruppo 0 avrebbe un rischio significativamente più basso di contrarre la malattia. A spiegare questa differenza potrebbero essere degli anticorpi presenti nel sangue.  Lo studio non è ancora stato sottoposto a peer-review, ovvero alla valutazione tra pari.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata