Dai rilevamenti su cambi celle telefoniche risulta che ancora troppe persone si spostano. I picchi si registrano tra le 12 e le 13 e tra le 18 e le 19. La gente in questi orari si sposta di più e lo fa per motivi lavorativi vista l’apertura delle attività produttive e professionali”. Lo strumento, voluto da Regione Lombardia, che si affida ai dati dei telefonini è attivo da lunedì in via sperimentale e affinato giorno dopo giorno fino a raggiungere un grado di attendibilità sempre più elevato. Il dato rappresenta circa l’85% del totale della popolazione lombarda.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata