Nonostante i divieti c’è ancora chi si permette di organizzare festini a base alcolica nei parchi pubblici come è successo al Parco Gallo di Brescia. I carabinieri hanno rovinato la festa ad otto stranieri, residenti fra Brescia e provincia, che facevano festa comodamente seduti sulle panchine. Prima di essere allontanati, gli otto giovani sono stati sanzionati. Il titolare di un negozio etnico di via Pace, invece, è stato denunciato dalla Polizia Locale perché al suo interno si trovavano delle persone a cui stava servendo da bere. Nella zona del Carmine, invece, sono stati 14 i denunciati, chi trovato in gruppo chi, invece, lontano da casa senza una valida motivazione. Alcuni di loro erano tossicodipendenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata