I genitori di Milano e del resto della Lombardia affrontano l’ennesima settimana di scuole chiuse, provvedimento che ora riguarda tutta l’Italia fino almeno al 15 marzo, ma che qui è entrato in vigore dal 24 febbraio. Ma nonostante le difficoltà, i milanesi sembrano essere tutti d’accordo sulla bontà della misura.”È giusto così, sono luoghi di aggregazione”, commenta una signora. “Sicuramente è un provvedimento corretto, forse doveva essere preso in maniera seria e incisiva prima”, racconta un papà di un bambino di 4 anni, a casa coi nonni.”Mi sembra una misura giustificata, mi fido degli esperti, ho due bambini a casa ci stiamo arrangiando, è sensata e dovuta”, aggiunge una mamma. “È molto faticoso ma troviamo una soluzione con aiuto di genitori e tata, io e mio marito ci dividiamo a metà”.”È vero i bambini potrebbero affrontarlo in maniera più semplice ma potrebbero attaccare il virus ai nonni, ragiona un’altra mamma, credo sia giusto prolungare questa chiusura delle scuole, lo dico contro i miei interessi, ma sicuramente lo Stato dovrebbe stanziare dei fondi”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata