L’Ausl di Piacenza ha allestito complessivamente, sul territorio provinciale, circa 700 posti letto per i pazienti colpiti da Coronavirus, per attuare il piano di rafforzamento regionale. Ai pazienti positivi all’infezione covid sono dedicati i presidi di Castel San Giovanni e Fiorenzuola, parte della ricettività dell’Osco di Bobbio, in aggiunta ai sette reparti specifici realizzati all’interno dell’ospedale di Piacenza. I posti di Terapia intensiva sono triplicati, passando da 13 agli attuali 40. A questa rete si sono poi aggiunte due strutture private accreditate del territorio: le Casa di Cura Sant’Antonino e Piacenza, per complessivi 120 posti letto.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata