Un italiano ed un transessuale brasiliano, uniti civilmente, sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza di Piacenza per violazione dell’obbligo di permanenza presso la propria abitazione, imposto dalle recenti misure atte al contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID 19. Una pattuglia ha notato una persona che sostava da sola, in atteggiamento equivoco, nella zona sud della città. Dopo pochi minuti si è affiancata un’automobile con a bordo e i due si sono allontanati insieme. Dopo un breve inseguimento la vettura si è fermata e le dichiarazioni rilasciate dai due soggetti sono state decisamente inaspettate. I due stavano rientrando a casa dopo che il trans brasiliano aveva terminato di prostituirsi. L’uomo alla guida, tra l’altro, era visibilmente alterato dall’alcol.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata