Il comune di Rottofreno, nel piacentino, ha attivato l’iniziativa della “spesa sospesa” come annuncia, sulla propria pagina Facebook, il sindaco Raffaele Veneziani. «La chiusura di molte attività, dovuta alle misure di prevenzione del contagio, ha fatto improvvisamente scivolare nel bisogno una fascia di persone e famiglie che oggi rischiano di andare in grande difficoltà. Il Comune si farà carico di distribuire dei buoni spesa per coloro che ne avessero un’effettiva necessità, ma le risorse stanziate dal Governo (5,29 euro per abitante) rischiano di essere insufficienti a coprire l’intero bisogno.» Per questo è stato attivato un conto corrente dedicato, sul quale chiunque voglia potrà fare donazioni che saranno trasformate in buoni spesa per alimentari e consegnati dal Comune a famiglie che realmente ne hanno bisogno.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata