Lombardia In Lombardia i sindacati sono sul piede di guerra contro il decreto governativo che assegna alle imprese con caratteristiche di attività essenziale una discrezionalità per continuare a lavorare con una semplice dichiarazione alle Prefetture. Tra queste ci sono anche le acciaierie. Se nel bresciano la maggior parte ha deciso di chiudere per tutelare la salute dei lavoratori, a Cremona, per il momento, la situazione rimane come a settimana scorsa. Fim Fiom e Uilm hanno indetto uno sciopero generale del settore metalmeccanico per il prossimo 25 marzo ma non si escludono azioni più immediate in tutti quei luoghi di lavoro dove non ricorrano le condizioni di sicurezza definite dal Decreto.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata