Sei uomini di età compresa tra i 20 e i 29 anni sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza di Pavia. I giovani, stando alle indagini, facevano parte di una organizzazione dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti che si è resa in alcuni casi protagonista di episodi violenti di estorsione per il recupero dei crediti nei confronti degli acquirenti. L’operazione, scattata alle prime luci dell’alba, è arrivata a conclusione dell’inchiesta battezzata “Conti in sospeso” coordinata dal procuratore aggiunto Mario Venditti e dal sostituto procuratore Andrea Zanoncelli. Le misure cautelari in carcere hanno riguardato le province di Pavia e Milano. Come hanno spiegato le Fiamme Gialle di Pavia in una nota, l’operazione ha visto impegnato un massiccio dispiegamento di uomini e mezzi, oltre 50, della Compagnia della Guardia di Finanza di Pavia con il supporto di unità cinofile anti-droga e cash-dog del Gruppo di Linate e del Gruppo Pronto Impiego di Milano. Le indagini, avviate lo scorso ottobre ed iniziate dopo un intenso monitoraggio delle attività di spaccio perpetrate nel centro di Pavia durante le notti di movida, hanno richiesto intenso lavoro alle Fiamme gialle per la ricostruzione di una fitta rete di vendita che, partendo dai numerosi compratori abituali, ha permesso di giungere fino al capo del sodalizio criminale. Quest’ultimo era a capo di una banda di ventenni tutti dediti al traffico di sostanze stupefacenti. Il gruppo agiva in alcuni casi con molta violenza nel caso in cui dovevano recuperare i soldi di qualche cessione di droga, marijuana e hashish, anche contro gli stessi pusher che ricevevano lo stupefacente a credito. Le minacce spesso e presto lasciavano spazio a pestaggi con ferro e catene e sotto l’intimidazione di armi da fuoco. Le spedizioni punitive venivano registrate sui cellulari dai membri dell’organizzazione. I militari hanno sequestrato anche gioielli, tre Rolex, 100 grammi di marijuana e hashish, una ventina tra cellulari e tablet, mille euro in contanti, un bilancino di precisione, proiettili, una carabina e sei coltelli.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata