Cremona. Alcuni settori del commercio sono stati fortemente penalizzati dall’emergenza coronavirus: abbigliamento e moda, in particolare, hanno fatto registrare un crollo delle vendite fino al 100%. Non solo: anche i servizi, in particolare quelli relativi al tempo libero, sono stati “danneggiati”. E a livello locale, a Cremona, la città più colpita d’Italia per quanto riguarda i contagi, molte attività rischiano di non riaprire più quando l’emergenza sarà terminata. Si ipotizza addirittura che un negozio su cinque possa non ripartire al termine dell’isolamento. La crisi della liquidità potrebbe dunque essere deleteria per molti commercianti, nonostante le misure messe in campo dalle ultime norme.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata