Cremona Nell’ospedale di Cremona su 180 pazienti in dialisi 27 hanno l’infezione da Covid-19, per cui l’incidenza è del 14% e negli altri centri lombardi del 10%. Una situazione che rischia di allargarsi nella sua gravità. Alcune persone, grazie all’innovazione tecnologica, riescono ad effettuare la dialisi a casa, ma non è adatta a tutti i pazienti dato che ne esistono di due tipi: l’emodialisi (ovvero il prelievo del sangue) e peritoneale, che prevede l’utilizzo di una sottile membrana che riveste internamente la cavità addominale.

Vladimiro Poggi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata