Un ospedale da capo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Questo, secondo il viceministro dell’Interno e capo politico del M5S, Vito Crimi, servirebbe a Brescia, una città provincia che sta vivendo una situazione drammatica Lo ha detto ospite di una trasmissione televisiva aggiungendo di aver fatto un appello al presidente Fontana di realizzare in questa città una struttura temporanea ma «la Regione Lombardia non ha dato nessuna risposta. Hanno fatto un’inaugurazione in pompa magna a Milano, dell’ospedale in Fiera, a Brescia si piangono ancora i morti, anche qui vogliamo una struttura e non è possibile che queste, come a Bergamo, siano fatte dagli alpini, dai volontari». Secondo Crimi, «a Brescia sono stati depositati nove progetti, attivate tutte le interlocuzioni, il sindaco De Bono ha parlato con l’assessore al Welfare Gallera ma è sempre stato risposto no». Per questo motivo ha affermato di volersene occupare personalmente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata