Era positiva al Coronavirus ma sprezzante dei divieti, girava per il paese. Così, una donna di 60 anni di Soresina, nel cremonese, è stata denunciata dai carabinieri. La segnalazione è partita da alcuni negozianti del centro. La donna è stata rintracciata mentre stava rientrando a casa. Non aveva con sé l’autocertificazione e ha raccontata agli uomini dell’Arma di essere guarita. Informazione che, verificata falsa. Nessun nuovo tampone era stato eseguito e la sessantenne risulta, tutt’ora, contagiata con obbligo di restare a casa, in isolamento. Per lei le accuse sono: essere uscita senza giustificato motivo e aver agito contro la salute pubblica.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata