Il ministero dell’Interno ha emanato una nuova circolare che consente ad un genitore di fare una passeggiata in prossimità dell’abitazione con i figli minori. Una decisione che ha subito scatenato numerose polemiche. L’assessore al Welfare di Regione Lombardia la definisce “Un messaggio devastante”, che rischia di vanificare gli sforzi fatti finora”. Sull’argomento è intervenuto anche il Governatore Attilio Fontana che non esclude di emettere un’ordinanza che, di fatto. Per Fontana “la gravità del fatto in sé per sé è psicologico, al di là del fatto che si faccia o non faccia la passeggiata con i propri bambini. E’ la dimostrazione che si stanno alzando le difese, che si sta mollando la presa, che la gente deve illudersi che sia finito tutto. E questo è l’effetto più sbagliato”.  Il vice ministro Vito Crimi replica dicendo che il provvedimento è destinato “ai bambini molto piccoli quelli per cui uscire è una necessità, non certo a un 15enne: non possiamo far pagare quello che sta accadendo ai bambini piccoli, non possono essere vittime dell’isolamento”. Per oggi, è comunque atteso un comunicato del ministro Lamorgese che chiarirà la questione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata