Se da alcune parti d’Italia arrivano immagini di code verso le località di villeggiatura, sul Lago di Garda, le persone hanno mostrato un grande senso di responsabilità. A questo si devono aggiungere i numerosi controlli che, di fatto, hanno blindato l’accesso verso quella che è la terza meta più visitata del Paese. Le strade di Desenzano, rimangono deserte come conferma il primo cittadino Guido Malinverno.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata