Cremona. Sarà il Kennedy di Crema, struttura privata socio-sanitaria per le cure intermedie, della Fondazione Benefattori Cremaschi Onlus a ospitare, da mercoledì, una ventina di pazienti positivi al coronavirus, dimessi da vari ospedali lombardi dopo la fase acuta. La presidente della Fbc Bianca Baruelli ha spiegato che dall’8 marzo, in base alle nuove disposizioni, ci si deve mettere a disposizione della Regione. Per questo è stata destinata ai pazienti Covid una palazzina di 4 piani, isolata e indipendente, con personale dedicato. All’inizio i posti disponibili saranno 20, poi verranno aumentati. Si tratta, anche se setto controllo, di “un rischio di cura” che durerà mesi, perché gli anziani avranno bisogno di lungo tempo per la riabilitazione. Nel frattempo, si resta in attesa di sapere quanto la Regione riconoscerà come tariffa per la cura di questi pazienti più complessi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata