L’ospedale di Cremona partecipa agli studi clinici per la cura del Coronavirus. Attualmente i pazienti coinvolti sono 69. A spiegarlo è Andrea Machiavelli, Responsabile della Farmacia ASST di Cremona. Nello specifico riguardano il Remdesivir (antivirale diretto) e il Tocilizumab (antireumatico indicato), utile per ridurre la tempesta citochimica che rischia di portare ad una insufficienza multi organo. L’accesso al trattamento avviene esclusivamente in funzione della gravità delle condizioni dei malati, ovvero: il paziente scelto è quello che ne ha più bisogno. I farmaci sono stati forniti in forma totalmente gratuita.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata