La misurazione della temperatura corporea è diventata obbligatoria, sia per accedere ai luoghi di lavoro ma anche a supermercati o altri esercizi commerciali. Se la rilevazione mostra una rilevazione di 37.5 gradi scatta un protocollo di sicurezza per scongiurare il rischio di contagio. Da giorni è partita la corsa alla ricerca dei termoscanner e i prezzi sono saliti alle stelle. Ma quanto sono realmente affidabili?  Non molto a giudicare dalle numerose segnalazioni e dalla testimonianza di Gabriele Cervati, giovane speaker radiofonico di Verolanuova, nella bassa bresciana, che con la sua famiglia, ha vissuto una situazione a dir poco spiacevole. 

Barbara Fogazzi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata