Il virus ha dimezzato i passeggeri dei bus, creando un buco nelle aziende di trasporto pubblico di circa 20 milioni per i mancati incassi e a settembre rischia di mandare in tilt il trasporto scolastico se non si metterà a punto una soluzione entro luglio. È questo lo scenario del presidente dell’Agenzia del Tpl di Brescia Claudio Bragaglio. Ma per l’Osservatorio Nazionale Trasporti di Dario Balotta è un allarme privo di fondamento che potrebbe celare altri scopi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata