La scelta su quali attività potranno riaprire da lunedì “verrà fatta dopo un’analisi attenta della situazione e quelle che sono le garanzie sanitarie”. A comunicarlo è il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. Nulla di certo, quindi, per il momento, sulle attività che potranno riprendere dal 18 maggio. L’ampliamento delle aperture verrà messo a punto nel caso in cui ci sia la certezza della garanzia sanitaria” ma anche tenendo conto “della situazione economica. È necessario, infatti, trovare un equilibrio tra le due necessità. Risposte concrete potranno esserci soltanto dopo che Regione avrà letto le linee guida dell’Inail e il provvedimento governativo e dopo aver fatto un giro di consultazioni. Questa mattina, Fontana ha incontrato il tavolo per la competitività e oggi pomeriggio i sindaci di capoluogo di provincia per ascoltare il loro parere. Domani mattina è previsto un confronto con il comitato tecnico-scientifico. Solo dopo si potranno prendere delle decisioni definitive”. Bar, ristoranti, estetiste e parrucchieri dovranno quindi attendere ancora qualche ora. Quel che è certo è che da lunedì e fino al 31 maggio, salvo proroghe, in Lombardia il personale, prima dell’accesso al luogo di lavoro, dovrà essere sottoposto al controllo della temperatura corporea da parte del datore di lavoro o di un suo delegato. Se la temperatura risulterà superiore a 37,5 il lavoratore sarà momentaneamente isolato e tramite il medico competente, dovrà comunicare la circostanza all’Ats. Questa operazione deve essere effettuata anche quando, durante l’attivita’, il lavoratore dovesse manifestare i sintomi di infezione respiratoria da COVID – 19 (es. tosse, raffreddore, congiuntivite). E’ quanto prevede la nuova ordinanza firmata dal presidente Attilio Fontana, ieri sera. Dopo guanti e mascherine, da oggi è partita la caccia ai misuratori di temperatura ad infrarossi che sono già introvabili. Le farmacie e i siti di e-commerce ne sono sprovvisti e quelli che si trovano hanno prezzi esorbitanti. In periodi non sospetti il loro costo si aggira intorno ai 50 euro. Oggi ci sono pezzi proposti a 159 euro.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata