Cremona E’ calma la voce di Mattia, dopo l’esame che lo farà entrare nel mondo del lavoro come elettricista. Ma la dedica è tutta speciale. E’ stato il paziente più giovane curato all’ospedale Maggiore di Cremona: era stato ricoverato il 16 marzo scorso ed estubato il primo aprile. Dalla terapia intensiva era stato trasferito in pneumologia e il 18, sempre di aprile, era stato dimesso. Mantenendo la promessa fatta alla mamma, attraverso un commovente messaggio, in cui diceva che non l’avrebbe lasciata sola. E la sua famiglia gli è sempre stata vicina. Una giornata particolare anche per la scuola cremonese, dove Mattia è arrivato insieme al provveditore Fabio Molinari.

Claudia Barigozzi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata