Cremona. Domani sarà possibile sostare gratis negli stalli blu gestiti da Aem, per un’iniziativa promozionale lanciata dal Comune, dal nome Sosta & Shopping, che sarà replicata sabato 4 luglio. In seguito, i negozianti potranno distribuire ai loro clienti dei tagliandi dell’Aem che varranno un’ora di parcheggio gratis, sempre allo scopo di favorire la ripresa del commercio in centro storico. Ci saranno dunque più auto, secondo il principio che lega l’andamento del commercio alla presenza e al costo del parcheggio. Viene assecondata così la richiesta di molti negozianti, che patiscono la concorrenza dei centri commerciali, dove si parcheggia gratis. Arrivano già critiche dagli ambientalisti di Salviamo il paesaggio, che notano come il lockdown e la pandemia abbiano dato una sofferta occasione di cambiamento, che però non si sta cogliendo, come sostiene Maria Grazia Bonfante, “se la ripresa è a scapito della salute”. Lo shopping a Cremona, a sentire il Comune, “si fa solo in auto”, perché “la qualità dell’aria non è una priorità”. Nel frattempo le centraline dell’Arpa, a Cremona in via Fatebenefratelli, come a Spinadesco e a Crema, hanno segnalato lo sforamento del limite dell’ozono sulla media delle 8 ore più calde del giorno. Stamattina Legambiente in una nota ha osservato che l’allarme ozono è già iniziato, ma è meno grave che in passato: occorre comunque cogliere l’occasione per riformare la mobilità, mentre circolano meno veicoli del solito. E il traffico, in particolare i motori diesel, rappresentano più della metà del biossido di azoto. Le polveri sottili invece provengono in maggioranza dagli allevamenti intensivi, mentre i gas di scarico valgono circa un terzo, come il riscaldamento. Forza Italia, a Cremona, invece attacca la giunta Galimberti perché Sosta & shopping sarebbe un provvedimento tardivo e anche confuso, visto che in centro ci sono righe blu sia di Aem che di Saba Italia, senza che le si possa distinguere.

Paolo Zignani

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata