Brescia. Avevano commesso furti in abitazione e ricettazione nel capoluogo lombardo nella primavera del 2019: la Squadra Mobile di Brescia ha sgominato la banda, formata da quattro cittadini di origine albanese, ritenuti autori di questi reati, che sono finiti in manette. Sono accusati di aver rubato un furgone utilizzato poi per i ‘colpi’ in tutta la provincia, una minimoto, un decespugliatore, una motosega ed una idropulitrice, ma anche decine di attrezzi da lavoro, tra cui trapani, levigatrici, flessibili, avvitatori e intere cassette da lavoro da un’azienda di Lograto (in provincia di Brescia). E di un autovettura, un’Audi A4 e un registratore di cassa, di una stampante e buoni pasto da un ristorante dello stesso paese. La banda è anche accusata di aver distrutto un distributore automatico di sigarette in un’area di servizio, portando via 70 stecche di sigarette e 500 euro in contanti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata