Cremona. Tangenziale, via Brescia, Via Bergamo, Viale Trento e Trieste. Sono solo alcuni esempi di strade colabrodo nella città di Cremona. Buche di grandi dimensioni, profonde, asfalto che cede ma anche chiusini sporgenti. I pericoli per automobilisti, ciclisti e motociclisti sono numerosi. Urgono interventi di manutenzione per evitare incidenti e cadute rovinose. I cittadini non possono più aspettare e la sicurezza degli utenti della strada deve essere tra le priorità nei programmi dell’amministrazione comunale e provinciale.

Barbara Fogazzi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata