Un appello affinchè i tamponi siano gratuiti o a pagamento di un ticket. 66 sindaci bresciani hanno messo nero su bianco queste richieste inviate a Regione Lombardia, al premier Conte, al ministro della Salute Roberto Speranza, a quello degli Affari regionali Francesco Boccia e al presidente dell’Anci Antonio Decaro. Secondo i primi cittadini di alcuni comuni che hanno dovuto contare numerose vittime e contagi, si tratta di una misura di prevenzione collettiva e sanità pubblica, contro il Coronavirus che rientra quindi nei servizi essenziali di assistenza a carico del Sistema Sanitario Nazionale. L’iniziativa per affrontare la Fase 3 post-Covid 19 è partita dalla sindaca di Verolavecchia Laura Alghisi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata