Piacenza Via libera alle visite dei parenti in ospedale. Nel piacentino si torna a rivedere i propri cari malati purchè vengano rispettate una serie di norme di sicurezza. Innanzitutto l’ingresso sarà consentito solo ai reparti non covid per un massimo di due ore consecutive durante le ore diurne. Ogni reparto degli ospedali di Piacenza, Castel San Giovanni e Fiorenzuola ha identificato due o più fasce orarie in modo da scaglionare la presenza dei visitatori sia all’interno delle stanze sia nelle aree di attesa antistanti. Per poter fare visita ai parenti sarà necessario attenersi alla fascia oraria assegnata al degente e recarsi una sola persona per volta e al giorno. Solo coloro che necessitano di assistenza per i pasti potranno durante la giornata ricevere la visita di due famigliari. Necessario, prima di entrare nelle stanze dei propri cari un controllo al check point per la rilevazione della temperatura e la compilazione di un questionario. Escluse dalle visite le aree di emergenza urgenza e le Terapie intensive che non prevedono la presenza di visitatori. Per i piccoli degenti ricoverati nel reparto di pediatria sarà sempre concessa su richiesta della famiglia la permanenza continuativa di un solo genitore così come in sala parto e in ostetricia sarà consentita la presenza del padre o di un famigliare o persona di riferimento durante il travaglio o subito dopo il parto. Non si possono intrattenere  nelle sale di attesa gli accompagnatori dei pazienti ricoverati nei dipartimenti emergenze e dei Pronto soccorso, salve specifiche diverse indicazioni del personale sanitario. Disposizione non in vigore chiaramente per accompagnatori di minori o persone diversamente abili.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata