Un sospiro di sollievo per i lavoratori della sanità privata che aspettano il rinnovo contrattuale da 14 anni e che erano pronti ad aderire all’ennesimo sciopero, il 18 giugno, ora revocato: finalmente si volta pagina grazie all’accordo siglato dai sindacati e dalle parti datoriale, Aiop e Aris, che disciplina l’aumento in busta paga, scatti di anzianità e importanti novità che riguardano gli orari di lavoro e di riposo, ferie, permessi e malattie.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata