Atm si difende e dichiara di essere parte lesa dopo l’inchiesta su appalti e tangenti che ha travolto dei suoi dipendenti. Una indagine Gdf su appalti per 150 milioni di euro che ha portato all’arresto di 13 persone fra cui dipendenti Atm, ma non dirigenti ha spiegato il direttore generale Arrigo Giana durante una commissione consiliare in Comune.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata