Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha nominato u primo gruppo di Cavalieri al merito della Repubblica, cittadini di diversi ruoli, professioni e provenienza, che si sono particolarmente distinti nel servizio alla comunità durante l’emergenza del coronavirus.  Tra questi ricordiamo Annalisa Malara anestesista di Lodi e Laura Ricevuti, medico del reparto medicina di Codogno, le prime ad aver curato il paziente 1 italiano. L’immunologa, Claudia Balotta,  di Cremona, a capo del team di ricerca dell’ospedale Sacco e dell’Università degli Studi di Milano. Cremonese anche Elena Pagliarini, l’infermiera della foto simbolo dell’emergenza coronavirus. Poi Maurizio Cecconi, professore di anestesia e cure intensive all’Università Humanitas di Milano, definito uno degli eroi mondiali della pandemia. Fabiano Di Marco, primario di pneumologia all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Giovanni Moresi, autista soccorritore di Piacenza. Giuseppe Maestri, farmacista a Codogno. Maurizio Magli, in rappresentanza dei 30 operai della Tenaris di Dalmine che, quando è arrivata la commessa per la produzione di 5mila bombole nel minor tempo possibile, hanno volontariamente continuato a lavorare. Sempre nel bresciano l’onorificenza è spettata anche all’ingegner Cristian Fracassi di Isinnova, per aver adattato con una stampante 3D mascherine da sub ai respiratori.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata