Il Governo eroghi i finanziamenti al Fondo Solidarietà Bilaterale al più presto, in modo che vengano pagate alle lavoratrici e ai lavoratori artigiani lombardi le casse integrazione che attendono da aprile. Le risorse sono già stanziate dai decreti e destinate al fondo, ma per ora non v’è traccia dei 765 milioni nel D.L. Rilancio di maggio. Si tratta di risorse comunque insufficienti a coprire il fabbisogno, considerata l’eccezionalità della crisi , che rischia di farsi sentire anche e soprattutto nei prossimi mesi. CGIL CISL E UIL DELLA LOMBARDIA si mobilitano chiedendo meccanismi di funzionamento più rapidi al fine di rispondere celermente ai ritardi nei pagamenti per risolvere una situazione che sta diventando insostenibile per le persone, private da mesi di un reddito necessario per la dignità del vivere.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata