Maltempo nella provincia Bresciana: ieri sera un violento temporale ha sferzato gran parte del territorio e con particolare forza si è abbattuto sulla zona dell’Alta Valcamonica. A partire dalle 20, nella serata e nella notte bombe d’acqua hanno messo a dura prova diversi comuni, provocando danni a case, strutture e strade a causa del verificarsi di frane, smottamenti e allagamenti. Ingenti danni si sono registrati a Ponte di Legno, dove oltre allo smottamento del terreno in diversi punti c’è stato anche l’esondazione del torrente Arcanello in due diverse aree, a Case di Viso e Ponte dei buoi, con l’allagamento di alcune strade per cui si è resa necessaria l’evacuazione delle abitazioni più prossime al corso d’acqua. Per tutta la notte e anche in parte della mattinata sono proseguiti gli interventi delle squadre dei Vigili del fuoco e della Proteizione Civile. Parecchie strade, ma anche case, sono state sommerse e circondate dal fango e in alcune zone è stato danneggiato l’acquedotto comunale, privando alcune abitazioni dell’acqua. Una ragazza rimasta rinchiusa nella sua auto a causa di uno smottamento è stata liberata e un uomo è stato soccorso perché rimasto intrappolato nella sua abitazione, circondata dal fango. Si sono susseguiti gli interventi delle squadre in azione proveniente da diversi comuni del territorio. Per quanto riguarda la viabilità la strada provinciale 29 verso il Passo Gavia è stata sommersa dal fango a causa di una frana provocata dalla caduta di circa 60 metri cubi di materiale e detriti dalla montagna. La circolazione è stata interrotta. Per liberare la carreggiata sono intervenuti anche mezzi meccanici e i lavori si sono susseguiti per ore. Intanto nel corso della giornata si riuscirà a fare una stima più precisa dei danni di questa notte di maltempo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata