Crema La giunta Bonaldi non è altro che una sorta di agenzia immobiliare per le aree e gli spazi inutilizzati, in modo che si torni a costruire appartamenti. Questo è solo uno degli attacchi che il movimento 5 stelle cremasco lancia alla sindaca di centrosinistra, in una conferenza stampa tenuta di fronte alla sede universitaria cittadina, che da settembre sarà smobilitata, mentre il Comune sarebbe privo di una visione. L’alternativa, per i pentastellati, è tra una Crema che investe sui giovani più preparati, diventando una piccola Mantova, anziché una grande Paullo, ovvero la città dormitorio che sarà in futuro, se nulla cambia e i giovani dovranno andarsene.  I 5 stelle lamentano che sia stato messo nel cassetto il progetto Ercam, acronimo di Crema centro europeo di ricerca nella matematica applicata, che sarebbe servito a valorizzare i ricercatori e le aziende locali. La sindaca Stefania Bonaldi invita da parte propria Degli Angeli a “farsi parte attiva perché Regione e ministero lo sostengano concretamente e non solo con dichiarazioni di intenti com’è stato finora”. Il Comune intanto insiste sul progetto dell’infermiere di comunità, per il quale giovedì ha ricevuto il rettore dell’università di Milano Elio Franzini e della facoltà di Medicina e Chirurgia Vincenzo Zuccotti, presso la stessa sede universitaria di via Bramante, dove potrebbe essere spostato il corso di infermieristica, da Milano a Crema.

Paolo Zignani

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata