La Lav torna a porre l’attenzione sull’allevamento bunker di Robecco che circa un anno fa era stato posto sotto sequestro. L’attività che ospita 400 mucche era stato dato in affidamento al sindaco del paese ma a quanto risulta da immagini recentemente pervenute all’associazione animaliste, nulla è cambiato e le condizioni delle mucche continuano ad essere inaccettabili. Ad aggravare il tutto il fatto che il latte delle mucche continui ad esere in commercio. Il servizio

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata