Sono stati sentiti dai pm di Milano, che indagano sulla fornitura da mezzo milione di euro di camici e altro materiale da parte di Dama, società del cognato di Attilio Fontana, alcune persone che avrebbero informato i giornalisti di ‘Report’ sul caso. Inoltre, i pm stanno effettuando verifiche anche sulla congruità del prezzo della fornitura (6 euro a camice), poi trasformata in donazione. Sempre stando alle indagini, l’assessore lombardo Raffaele Cattaneo, che si è occupato di reperire i dispositivi di protezione durante l’emergenza Covid e già sentito come teste, avrebbe consigliato anche altre imprese ad Aria, oltre Dama. Intanto rimane l’amarezza tra i consiglieri pentastellati, che ieri hanno portato in aula al Pirellone i camici chiedendo, ancora una volta, che il Presidente Fontana e la giunta riferissero in aula sulla vicenda. Un confronto che non c’è stato

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata