Mantova Beatrice Vittoria, un nome non casuale: “Perché questa è la più grande vittoria della mia vita”.  Queste le parole di felicità di Pamela Vincenzi, che sabato ha dato alla luce la sua bambina. La 28enne era stata curata con il plasma iperimmune durante la degenza all’ospedale di Mantova tre mesi fa. Due giorni fa il lieto evento, un risultato raggiunto grazie alla gestione multidisciplinare della paziente in un percorso dedicato alle donne gravide colpite dal Covid, che ha visto la collaborazione dei professionisti della Pneumologia, dell’Ostetricia e Ginecologia, della Immunoematologia e Medicina Trasfusionale e della Neonatologia di ASST Mantova. La neomamma di Beatrice è piena di gioia per una gravidanza molto particolare e che ha portato fino alla fine nonostante la bimba avrebbe dovuto nascere pretermine. La donna non ha negato la preoccupazione di questi mesi di vera angoscia. Un periodo che si è concluso nel migliore dei modi. La neo mamma è stata il primo caso al mondo di donna incinta è positiva al covid curata con il plasma iperimmune al Carlo Poma tre mesi fa. Era stata ricoverata l’8 aprile e aveva avuto un peggioramento delle sue condizioni fisiche il giorno successivo. Quindi il trasferimento nel reparto di Pneumologia con monitoraggio continuo della piccola. Dopo la terapia con il plasma, il miglioramento decisivo e il 21 le dimissioni. Ora solo gioia. Pamela ringrazia i medici che l’hanno seguita,Gianpaolo Grisolia e Giuseppe De Donno. E commossa conclude : La vita vince sempre”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata