Piacenza Le imprese piacentine e più in generale quelle dell’emilia romagna stanno vivendo un periodo di crisi senza precedenti con un crollo di fatturato molto importante. A fare luce su una situazione preoccupante sono i numeri. Secondo un’indagine congiunta tra Unioncamere Emilia-Romagna, Confindustria Emilia-Romagna e Intesa San Paolo sulla produzione post Covid, nel primo trimestre 2020 il valore delle vendite ha registrato, a livello regionale, un calo del 10,1% con una flessione del 2,2% nelle esportazioni. Secondo questi dati la fase di recessione industriale, già registrata nel 2019, si sta trasformando in una vera e propria caduta industriale senza precedenti. Dall’opposizione in consiglio regionale arriva l’appello rivolto alla giunta affinchè predisponga un piano finalizzato al rilancio dell’intero settore.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata