Un tragico incidente si è verificato questa mattina sull’autostrada A21, in località Rottoferno, direzione Brescia. Un tamponamento ha coinvolto tre mezzi pesanti  al chilometro 149 e il bilancio è di un morto e due feriti, di cui uno lieve.  Il camionista deceduto non ha avuto scampo per la gravità delle lesioni riportate, nonostante la tempestività dell’intervento dei mezzi di soccorso che sono giunti sul posto. In zona è atterrato anche l’elicottero proveniente dall’ospedale di Parma ma per l’uomo non c’era nulla da fare.  Per quanto riguarda gli altri due autisti rimasti feriti, uno, il più grave, non è n pericolo di vita ed è stato trasportato all’ospedale di Piacenza, mentre il terzo ha riportato solo delle contusioni.  L’incidente ha bloccato il traffico e causato la formazione di lunghe code. Lunghi i tempi per il ripristino della carreggiata, per garantire la normalizzazione del flusso veicolare. L’incidente, che si è verificato nella prima mattinata, lascia aperto il capitolo della lotta per la sicurezza stradale. Secondo un report diffuso dalla Polstrada di Piacenza a inizio anno, nel 2019 si sono registrati meno sinistri rispetto all’anno precedente, 217 contro 224, anche se in aumento si sono confermati gli incidenti mortali. 5 le vittime nel 2019, contro le 2 del 2018.  Anche questa notte nel piacentino si è registrato un incidente. Un’auto Smart , a quanto pare passata con il rosso ha centrato una Ford Focus tra via Boselli e via Martiri della resistenza. Per i conducenti solo ferite lievi.  Si rinnovano in queste ore le raccomandazioni per chi viaggia in autostrada ma anche sulle strade cittadine: sono le stesse e vengono ancora una volta elencate. Massima attenzione alla guida, il rispetto del codice della strade e delle misure di sicurezza, come il limite di velocità e l’utilizzo delle cinture anche per i bambini sui sedili posteriori; iol divieto di utilizzare i telefoni o altri dispositivi; pause in caso di stanchezza e il divieto di guidare dopo aver consumato alcol o sostanze stupefacenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata