Brescia fa i conti con la carenza dei docenti in vista dell’inizio dell’anno scolastico 2020 – 2021 a settembre. Le affermazioni del ministro Azzolina di 80mila assunzioni a tempo indeterminato non potranno verificarsi in tempi brevi e i sindacati denunciano la pesante carenza del personale docente in provincia di Brescia. All’appello mancano 2126 insegnanti, un numero che però deve essere ulteriormente aggiornato. Ora i sindacati sperano che l’aggiornamento delle graduatorie possa arrivare per tempo. La maggiore carenza di docenti si registra nel sostegno, e a seguire per le discipline scientifiche per scuole superiori e medie

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata