La Procura di Brescia sta per chiudere l’inchiesta per disastro ambientale nei confronti della ditta Caffaro. I magistrati hanno ricostruito che l’azienda nel cuore della città inquina ancora e che la barriera idraulica per evitare l’inquinamento della falda evidenzia forti criticità. Ad alzare la voce, ora, sono i Verdi che ribadiscono che i cittadini bresciani meritano giustizia. Dopo 18 anni di eccessiva cautela e di scelte altalenanti, i Verdi contestano al Comune anche la scelta di   non presentarsi in giudizio come parte civile.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata