Cremona. Anche la zona di via Dosso Morone a Castelnuovo, sempre nel Cremasco, è stata passata al setaccio ma, il corpo di Sabrina, non c’è.  Non si trova nelle rogge e nei campi della zona, non si è trovato nella cisterna di liquami svuotata appositamente per controllare se fosse stata occultata proprio lì. Restano dunque ancora tanti i nodi da sciogliere su questa terribile vicenda che ha visto scomparire, la notte di ferragosto, la mamma 39enne Sabrina Beccalli e per cui è in carcere Alessandro Pasini, l’amico da bar 45enne accusato di omicidio e di distruzione di cadavere, in attesa che vengano terminate le analisi sul tubo tagliato della casa in cui tutto sarebbe avvenuto. Ossia l’appartamento della ex dell 45enne che, ignara di tutto, era in vancanza in Sicilia al momento dello svolgimento dei fatti. Nel frattempo, il Ris ha nuovamente ispezionato la casa di Pasini, a San Bernardino, anche se delitto, secondo agli inquirenti, sarebbe avvenuto nel quartiere vicino, ossia, Castelnuovo, nell’appartamento della ex compagna del 45enne. Nuove analisi anche su cellulare dell’uomo che avrebbe fornito il codice d’accesso. Qui gli inquirenti sperano di trovare elementi utili al ritrovamento del corpo della donna, di cui sono state trovate tracce di sangue in bagno e soprattutto sul pianerottolo, poi lavate, sempre nell’appartamento della ex. Queste analisi rischiano di appesantire il quadro accusatorio nei confronti di Pasini, 45 anni, precedenti per spaccio di droga, rapina, resistenza, e una “indole indubbiamente violenta”. Secondo il racconto di Pasini, lui alle 5 del mattino avrebbe trovato Sabrina in bagno senza vita e con la faccia sporca di sangue e avrebbe attribuito il decesso a overdose. Preso dal panico, avrebbe avvolto il corpo in una coperta, lo avrebbe messo nel bagagliaio della Panda della donna. Nel frattempo, l’avvocato di Pasini, Paolo Sperolini, avrebbe confermato che in sede di interrogatorio, avrebbe chiesto di verificare se la carcassa rinvenuta nell’auto sia davvero quella di un cane.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata