Si chiamavano Camilla e Totò i due tenerissimi bulldog francesi probabilmente avvelenati a Cremona nel quartiere Po. I due cagnolini di proprietà di Gianluca Brunazzi avevano poco più di tre anni, erano docili e non avevano mai dato fastidio. Il loro addolorato proprietario ci ha raccontato che non può essere un caso la morte di tutt’e due gli amici a quattro zampe a distanza di dieci giorni. Un gesto penalmente perseguibile con la reclusione da quattro mesi a due anni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata