Ai disagi della chiusura del ponte Verdi Ponte Verdi sul Po a San Daniele Po, decisa dalla Provincia di Parma da lunedì 27 luglio a venerdì 25 settembre 2020 si somma la preoccupazione  delle imprese sulle conseguenze economiche che il blocco potrà causare. Danni che saranno ancora maggiori se i tempi dei lavori non saranno rispettati e se non si provvederà al più presto a dotare il territorio di infrastrutture sicure e adeguate al traffico veicolare tra le due sponde. A lanciare l’allarme e la richiesta di interventi rapidi è la Cna di Cremona, che ricorda che il mondo economico è già afflitto dalla batosta della pandemia e diventa indispensabile recuperare al più presto i fondi per la costruzione di un nuovo ponte.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata