Cremona. Lo evidenziano anche diversi studi effettuati, tra cui una ricerca pubblicata su Nature Medicine: bambini e giovani sotto i 20 anni, oltre ad essere molto spesso asintomatici, si stima che abbiano una suscettibilità all’infezione pari a circa la metà rispetto a chi ha più di 20 anni. Inoltre, nei pazienti pediatrici l’infezione causata dal virus si manifesta con un andamento clinico più favorevole rispetto all’adulto. Ad esempio la letalità è decisamente inferiore rispetto agli adulti e si aggira intorno allo 0,06% nella fascia di età 0-15 anni. Cremona non fa eccezione.  Con l’inizio dell’attività scolastica è scattato anche il piano anticovid per le scuole. In caso di sintomi sospetti per gli studenti e anche per il personale scolastico è consentito l’accesso diretto al tampone e l’esito arriverà entro la giornata. L’isolamento scatta per le positività accertate. Sentiamo le parole di Livio Pedroni Pediatra di libera scelta dell’Ats di Cremona.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata